Decluttering: guida curvy al cambio di stagione

Pubblicato in Roba da Curvy: tips da

Decluttering è il termina inglese che significa fare spazio, liberarsi del superfluo. Un modo per valutare gli oggetti che ci circondano, lasciando andare le cose di cui non abbiamo bisogno, sentendoci più liberi.

Nella mia lingua, invece, significa ben altro: panico, stress, sindrome da abbandono proattiva, abiti col dono dell’ubiquità,  della serie “ma quando ho comprato questi pantaloni?”. Chiudo, passo, a presto.

Marie Kondo e l’arte del decluttering

Ma io non sono certo una guru dell’organizzazione domestica, anzi! Sono uno strano esemplare di donna pigra e disordinata che ama l’ordine, ma ho anche dei pregi. Ad esempio, so bene quando è il momento di chiedere aiuto agli esperti e taaaac ecco che tra le mie ricerche di Google, tra  “Come dimagrire subito dormendo” e “Jason Momoa è tornato single?”, è apparsa lei! La sciura indiscussa del decluttering, colei che è riuscita a diventare ricca grazie a una potente smania per la pulizia e l’ordine: Marie Kondo

Onore al merito, nel 2011 l’autrice giapponese ha scritto il libro “Il magico potere del riordino”, un vero best seller di fama internazionale.

Affrontando le tue cose, affronterai te stesso.

Siamo circondati da così tante cose inutili che il decluttering, secondo la Kondo, può davvero rappresentare la via per la felicità, il benessere interiore e la calma.

Ecco la calma. La calma non è proprio la prima parola che mi viene in mente quando penso al mio armadio, al cambio di stagione, al cambio armadio, alle pulizie di Pasqua o a come decidere quali vestiti buttare. E penso sia un sentimento comune a moltissime donne, soprattutto se in sovrappeso.  E allora Marì, aiutaci tu.

Non sarà semplice diventare delle puriste del decluttering. Soprattutto se, come me, hai aspettato 10 anni prima di trovare un giacchino di jeans della tua taglia in un negozio. Ma il cambio di stagione è lì ad aspettarci dietro le ante. L’occasione perfetta per applicare le base del decluttering al nostro cambio armadio.

Forza sorella, scoperchia quegli scatoloni, è il momento di appendere il bikini al chiodo, giusto per qualche mese, eh!

5 consigli per un cambio di stagione a prova di curvy girl

1. Prova senza pretese

Se non ricordi da quanto tempo non indossi quel maglioncino porpora che hai comprato chissà dove, chissà quando, è arrivato il momento di provarlo. Se una volta indossato davanti allo specchio non potrai che urlare “ma come ho fatto a dimenticare un capo che mi rende così favolosa”, tienilo. Se ti intristisce, ti segna troppo, ha bisogno di modifiche, ti muore addosso, te l’ha regalato il tuo ex, mollalo! Fuori dal tuo armadio!

2. Il test definitivo: 1 gioia

Se un capo ti suscita gioia, lo indossi con piacere, ti fa sentire sexy come la Kardashian, sicura di te come Serena Williams in tutù e calze a rete, ironica come Melissa McCarthy o Rebel Wilson, tienilo e indossalo tutte le volte che puoi. Se invece ti regala una qualsiasi sensazione negativa: mollalo!

3. Via i doppioni

Occhio che l’effetto maglia di Zuckerberg è dietro l’angolo. Hai 231234 paia di jeans neri? Lascia andare quelli più vecchi e tieni giusto due o tre paia di quelli nuovi. E i cardigan? Vi vedo, lo so che ne avrete tanti quanti ne ho io. Fatevi un favore, mettete da parte quelli di maglina, quelli con le rouge di H&M che quest’anno diventano maggiorenni, tenete solo quelli che vi servono d-a-v-v-e-r-o!

4. Via gli abiti di taglie troppo grandi, troppo piccoli, con le etichette

Abbiamo detto decluttering, non viaggio tra i “prima o poi li metto”. Se non avete mai indossato un abito negli ultimi due anni, pensate davvero che prima o poi lo farete? Io sì, ed è per questo che più che un guardaroba mi ritrovo tra veri attentati alla mia autostima. Ripetiamo insieme:

  • Quando dimagrirò – ahahah- comprerò degli abiti nuovi
  • Non ho bisogno di abiti di taglia più grande della mia

5. Butta, regala, vendi

Se avete seguito alla lettera i punti precedenti, stimo almeno un bottino di 15/30 abiti e accessori che “dovreste” lasciare andare durante questo cambio di stagione autunnale per. E allora buttiamo via tutto? Mia nonna vi punirebbe solo per averlo pensato. E allora via con il magico trittico del decluttering:

  • Butta – Gli abiti bucati, laceri, quelli senza forma, le borse rovinate e quelle che “perdono pezzi”. Se non si possono “riparare, tocca buttare”
  • Regala – Se siamo qui a pensare a come svuotare al meglio il nostro armadio e decidere quali vestiti buttare, è perchè abbiamo un armadio e dei vestiti. Donare gli  abiti nuovi e quasi nuovi che non usiamo più significa aiutare chi non è fortunato quanto noi. Piuttosto che parcheggiare negli armadi i vostri cappotti “che non si usano più”, trasformateli nei cappotti che scalderanno l’inverno di chi non può permettersi un cappotto.
  • Vendi – Numerosi brand plus size e curvy propongono ancora prezzi proibitivi. Anche per questo il mercato dell’usato per le taglie forti sta crescendo su numerosi fronti. Oltre i canali di vendita dell’usato “tradizionali”, vi consiglio di iscrivervi sui gruppi Facebook dedicati all’usato plus size, potrebbero diventare la vostra miniera d’oro!

E adesso è il momento di fare davvero il cambio di stagione…

Metti da parte in scatoloni dedicati ciò che deve essere ceduto. Pulisci bene l’armadio e verifica sei hai bisogno di comprare o procurarti stampelle, scatoloni ermetici o custodie per organizzare il tuo guardaroba. A questo punto, niente panico. Hai sicuramente più spazio e potrai procedere ad un’organizzazione più “limpida” del tuo guardaroba, secondo il criterio che preferisci. Io ad esempio, organizzo per categoria: maglie, golfini, jeans, pantaloni, gonne e abiti. Ho poi un armadio dedicato ai capi eleganti e capispalla. C’è chi organizza per colore o occasione d’uso. Chi già all’interno dell’armadio crea degli outfit completi, impilando/appendendo insieme gli indumenti da indossare di volta in volta.

 

Ti è piaciuto il mio post? Regalami un like sister 😉

Articolo Precedente

10 Comments

  • Reply Marilena

    Il like te lo regalo volentieri perché il post mi è davvero piaciuto. Ho finito da poco di leggere la cara Maria, ho traslocato da un mese e sono dimagrita molto negli ultimi tre anni….mi ritrovo in tutto quello che hai scritto e con la stessa autoironia!!

    20/09/2018 at 1:25 pm
    • Reply Sere

      Per me è fondamentale affrontare tutto con il sorriso e l’ironia. Per noi donne in lotta con la bilancia il cambio di stagione potrebbe diventare un dramma e la sciura Maria potrebbe aiutarci un sacco. Grazie <3

      21/09/2018 at 10:02 am
  • Reply Amisaba

    Il metodo di Marie Kondo mi ha cambiato la vita quindi quando intercetto qualcuno che ne parla in maniera positiva mi fa sempre piacere perché mi sento compresa 😉
    Dopo il mio primo festival del riordino, come lo chiama la Kondo, ho cambiato il mio modo di fare acquisti e quindi mi capita di dedicarmi ogni tanto al decluttering ma in maniera molto contenuta. Giusto oggi ne ho fatto un po’ ma non per il cambio di stagione in quanto l’ho abolito. Ho tutto a vista nell’armadio in qualsiasi stagione 🙂

    20/09/2018 at 1:31 pm
    • Reply Sere

      La tua esperienza mi fa venir voglia di approfondire. Grazie <3 Mi piace l'idea di non fare il cambio di stagione, trovo sia molto stressante. Ti faccio sapere 🙂

      21/09/2018 at 10:04 am
  • Reply datemiunam

    Ti adoro punto e basta. Mi sono dedicata a seguire la Marì ma con una reinterpretazione mia, in ogni caso da curvy buttare le cose non si fa mai con leggerezza a meno che non hai già pronto qualcosa di concreto con cui sostituirle.
    Quindi io faccio l’opposto: seleziono ciò che devo/voglio scartare e inizio a cercare lo stesso numero di capi. Se e quando trovo qualcosa che mi soddisfi appieno allora procedo.
    Troppe volte ho fatto la stupidaggine di sbarazzarmi delle mie cose senza trovare dei validi sostituti e adattandomi a quel che c’era in quel momento perché o così o nuda.
    Ecco, ora vado a leggere gli arretrati.
    Baci baci

    20/09/2018 at 2:34 pm
    • Reply Sere

      Hai colto la sfumatura “curvy” che volevo dare al post. Mi piace il tuo metodo del “numero costante”, ma ci vuole tanto esercizio 🙂 C’è stato un periodo della mia vita in cui quando trovavo la “maglia giusta” la prendevo sempre in due varianti. La mancanza di alternative ci condiziona e “ci blocca”. Il decluttering credo che possa aiutare molto in termini di autostima. Grazie <3

      21/09/2018 at 10:10 am
  • Reply Rosanna

    Mi ci ritrovo al 100% in questo tuo articolo … veramente benfatto complimenti non conoscevo il tuo blog ma mi piace molto

    20/09/2018 at 6:35 pm
    • Reply Sere

      Grazie mille 🙂 A volte penso di essere prolissa, ma sono così anche offline. Parlo tanto e mi piace andare al nocciolo delle questioni 🙂

      21/09/2018 at 10:07 am
  • Reply NonPuòEssereVero

    Io non faccio il cambio stagione perché ho tutto in un unico grande gigantesco armadio.
    Devo dire però che avere tenuto abiti bellissimi dove non entravo più è stata una mossa intelligente perché adesso posso rimetterli, per quelli che erano diventati grandi li ho fatti stringere!

    21/09/2018 at 11:03 am
    • Reply Sere

      Voglio anch’io l’armadio gigantesco *_* “Lo tengo, così lo rimetto quando dimagrisco” non sono sicura che vada bene per tutte. Se vederlo nell’armadio ci fa star male, allo meglio darlo via. Se invece è uno stimolo per rimettersi in forma, allora è da tenere e sfoggiare asap!

      24/09/2018 at 2:45 pm

    Rispondi

    Potrebbe interessarti

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: