Michelle Obama: la first lady curvy e smart che ci mancherà

Posted in Botte di Curvy by
Michelle Obama 2016

C’era una volta alla Casa Bianca, la First Lady Michelle Obama, un avvocato di successo in prima linea nella lotta contro l’obesità infantile e in quella per l’istruzione delle ragazze nel mondo. E ancora Michelle Obama, icona di uno stile di vita sano e attivo e promotrice degli ideali di body positivity  e bellezza naturale.

Da Gennaio a prendere il suo posto sarà Melania Trump. Ex modella, nota al momento soltanto per aver sposato Donald Trump – il suo conto in banca, la sua vecchiezza e il suo autoabbronzante – , per gli zigomi pieni di ammmoreeee, e  per aver plagiato un discorso di Michelle Obama.

Carta e sto. Questo non è un post politico. Questo non è un post stupido.
Non auguro a Melania di fallire, anzi. Mi piacerebbe che mi tappasse la bocca e mi stupisse positivamente. Mi piacerebbe che non si limitasse a copiare le parole di Michelle, ma che prendesse spunto dalle sue azioni.

Perché a Michelle Obama non spetta solo il merito di aver rivoluzionato il ruolo della First Lady made in USA, ma anche quello di aver travolto il mondo della politica al femminile con un’energia e uno stile unico, che non hanno nulla a che fare con il colore della sua pelle o la forma dei suoi fianchi.

Michelle è andata oltre, sfoggiando una forza e un carisma decisamente superiori a quelli di Hilary Clinton e quel senso dello stile che mancava alla Casa Bianca dai tempi di Jeckie Kennedy.

5 motivi per cui Michelle dovrebbe ispirare noi e Melania

1. Curvy e sana

Nel 2010 Michelle Obama fu accusata da un medico di essere troppo grassa per portare avanti, con credibilità e affidabilità, il suo ruolo di testimonial nella lotta all’obesità infantile, campagna che lei stessa aveva lanciato qualche anno prima. Michelle non ha ritenuto opportuno rispondere alle critiche meschine in pubblico. Michelle non è neppure andata a cercare questo imbecille per prenderlo a schiaffi.

Piuttosto è andata avanti con il suo impegno, promuovendo sempre uno stile di vita sano, basato su un’alimentazione equilibrata e  tanto sport.

Avete presente tutte le volte che non andate in palestra perché vi sentite grasse? Pensate a Michelle che li ha azzittiti tutti, mettendosi a ballare la “mum dance” in tv.

Sii come la First Lady, iscriviti a Zumba!

2.  Michelle Obama è una donna che si sporca le mani

Andare a comprare le verdure da Naturasì is for girls, creare l’orto biologico alla casa bianca is for Michelle Obama.

Avrà pure la manicure a disposizione h24, ma quanto mi piace l’idea che le carote se le coltiva da sola! Ignorate la mia stupidità, vi prego, e concentratevi sul vero fulcro della questione. Michelle è una donna che scende in campo. Ed è qui che scatta il momento ispirazione: tutte le volte che credete di essere troppo o troppo poco per fare qualcosa, scendete in campo e mettetevi in gioco. Non abbiate paura di sporcarvi le mani!

3. L’impegno per i diritti delle donne

Se fossi stata Melania e se mio marito avesse detto davanti al mondo intero che “le donne sono tutte cagne”, io mi sarei sentita in diritto di sbranarlo in diretta tv:  bau, anzi grrrrrrrrrr! Ma è per questo che sarò sempre povera e non potrò mai permettermi una liposuzione.

Michelle, invece,  è da sempre impegnata nella lotta per i diritti delle donne e la sensibilizzazione delle ragazze più giovani all’importanza dell’istruzione e della cultura, in sfavore dei piccoli problemi di cuore e quelli legati all’aspetto fisico.

Mi piacerebbe che tra i politici italiani ci fossero più Michelle Obama e meno Nicole Minetti. Problema mio, scusate.

1469131567-michelle-dating-advice

4. Il suo stile pop-chic

Che indossi uno sfizioso mini-abito H&M in un salotto tv o un favoloso abito da sera color rame di Versace per la sua ultima cena di Stato, Michelle Obama risulta sempre indossare l’abito giusto al momento giusto.

Ignorando con classe i suoi fianchi generosi e le braccia importanti, l’avvocatessa di Chicago ha sempre valorizzato le sue curve da taglia 46, passando dai tubini smanicati di taglio sartoriale ai look più casual e svolazzanti.

Dove devo firmare per superare i 50 con il suo appeal?

5. La sua emotività

Che sia uno sguardo stizzito verso il marito che parla con una bella donna, o l’abbraccio alla bimba che le ha chiesto l’età in pubblico, o ancora il suo essere protettiva nei confronti della figlia e commossa accanto alle vittime dell’uragano, Michelle non ha mai nascosto il suo lato umano. Questo non la rende vicina a tutte noi?!

E ve lo volevo dire già da un paio di righe ed è arrivato il momento giusto di dirvelo. Sapete cosa dobbiamo davvero imparare da  Michelle Obama? Che si può essere brillanti, belle, e di classe senza dover per forza apparire stronze. Amen!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Ti è piaciuto il mio post? Regalami un like sister 😉

Previous Post Next Post

1 Comment

  • Reply Luigia De Seta

    Concordo con l’analisi e mi auguro fortemente che alla Casa Bianca continuino a regnare classe, stile, carisma… e buon senso!

    11/11/2016 at 1:35 pm
  • Rispondi

    You may also like