Lettera di una donna a dieta al suo lui per San Valentino

Pubblicato in Botte di Curvy da

Caro amore  ti scrivo,
così ti distruggo un po’. Un po’ meno. L’anima. Nelle prossime settimane.

Sono a dieta, ma nulla di serio.
Non ridere, non sogghignare, non fare smorfie: rischio il girovita! Tu, invece, solo la vita!

Non ho detto che inizierò lunedì. Nè dopo Pasqua, o a Settembre. O dopo il compleanno di Sara o il matrimonio di Lucia, il solstizio di inverno o i baccanali. Anzi, ho già iniziato.

Ma come fai a non essertene accorto? Tutti uguali voi uomini, se Mammarella e Schiattarella (nomi non di fantasia) cambia squadra lo afferrate in tempo reale. Se la vostra ragazza si mette a dieta, prima di capire che è dimagrita, ci mettete almeno due settimane. Non è normale!

Ho iniziato proprio stamattina, dopo l’ultimo morso al saccottino alla nutella.  Prima del frullato banana e cioccolato, l’ho deciso. Non te l’ho detto, ma avresti dovuto intuirlo.

Non preoccuparti, non voglio che inizi la dieta con me. So che tu non ne hai bisogno. Certo dovresti sentirti in colpa… Dovresti semplicemente sentirti in colpa per il tuo metabolismo da furetto olimpionico. Io non so neppure cosa sia il metabolismo! Ho il metabolento, da sempre. Eppure ti amo, non ti ho mica discriminato!

Segnatelo quindi: lei è a dieta.

Petto di pollo per me, pasta per te.

Te verde per me, cappuccio e brioche per te.

Crisi isteriche per me, brutti momenti per te. Tutto chiaro, no?

Non dire che mi ami e che farai la dieta con me. Ci sono cose che non si possono o non si dovrebbero condividere, un po’ come certe foto di Belen su Instagram. Ad esempio io condividerei volentieri con te la mia cellulite, la sindrome premestruale, l’adipe localizzato e tanto altro. Ma non lo faccio. Mi ami meno per questo?

Non rendermi le cose difficili piuttosto. Mangia tutto quello che vuoi e non rompere, amore.
Non mi offrire cioccolatini a tutte le ore, non insistere per andare a cena fuori tutte le sere, non dividere con me il tuo dolce, non farmi assaggiare i tuoi spaghetti. E no, adesso non dire che sono io a voler fare tutte queste cose. Qualche volta, forse… E allora? tu non farmele fare!

Non cedere. Ormai dovresti conoscere le mie mosse segrete. Occhioni languidi, stress a lavoro, ciclo, e basta, non posso mica svelartele tutte! Non è il caso che tu ci riesca davvero, sempre. Ne morirei.

Mi sono dilungata troppo? Quando ho fame, scrivo e parlo troppo.
Queste prime 3 ore di dieta mi stanno mettendo a dura prova. Ma per amor tuo, ci metterò tanto impegno.

Ti amo e ricordati che sono a dieta.

PS: Per San Valentino scegli tu il ristorante. Io prenoterei in quel ristorantino che ci piace tanto vicino al mare. Fanno anche le insalate, ma non mi stressare, ordinerò quello che voglio!

Salva

Salva

Salva

Ti è piaciuto il mio post? Regalami un like sister 😉

Articolo Precedente Articolo Successivo

Rispondi

Potrebbe interessarti